Hero Background Image

Studio globale: Le società di servizi finanziari fanno abbastanza per costruire l'agilità organizzativa?

Le società di servizi finanziari sono alla ricerca di nuovi metodi per prosperare nell'era digitale. La pandemia ha evidenziato l'importanza di poter apportare modifiche a livello organizzativo in tempo reale. Ma non è tanto la mancanza di motivazione a impedire alle società di servizi finanziari di diventare più agili, quanto l'ampio uso di tecnologie legacy e l'eccesso di burocrazia. Il futuro appartiene alle società di servizi finanziari che si dimostreranno agili in tutti gli ambiti, dal processo di pianificazione operativa alla struttura decisionale e non solo.

Questo è quanto emerge per il settore dei servizi finanziari alla luce del nostro studio globale, dal titolo "Agilità organizzativa: la chiave per guidare la crescita digitale", che ha coinvolto 998 dirigenti. La maggior parte degli intervistati riconosce che la chiave del successo a lungo termine è la promozione della crescita digitale. Lo studio ha inoltre evidenziato una forte relazione fra crescita del fatturato e agilità organizzativa.

Abbiamo identificato cinque tipologie di comportamento che favoriscono l'agilità organizzativa e abbiamo poi raggruppato gli intervistati in base al livello di adozione di tali comportamenti. I "leader" (15% degli intervistati) hanno avuto prestazioni elevate in tutti e cinque i comportamenti, i "promettenti" (30% degli intervistati) in quattro e i "ritardatari" (55%) in tre o meno.

I cinque pilastri dell'agilità organizzativa sono:

  • Pianificazione continua La pianificazione continua e in tempo reale offre alle aziende leader l'agilità, la rapidità e il dinamismo necessari a innovare con successo.
  • Strutture e processi fluidi Le aziende leader optano per strutture e processi organizzativi fluidi, che consentono ad esempio di ridistribuire rapidamente le risorse in base alle competenze necessarie.
  • Riqualificazione della forza lavoro Le probabilità che le aziende leader organizzino una riqualificazione della forza lavoro su larga scala con piani mirati all'incremento dell'employee engagement sono molto superiori rispetto alle aziende ritardatarie.
  • Processi decisionali migliori e più consapevoli Nell'80% delle aziende leader tutti i dipendenti possono accedere a dati aggiornati e pertinenti che migliorano il processo di decision-making.
  • Misurazione e linee guida Grazie ad accurati strumenti e metriche per il performance rating delle innovazioni digitali, il 94% dei leader afferma di essere in grado di intervenire rapidamente per correggere i progetti non riusciti.

La nostra indagine analizza anche le pratiche di agilità organizzativa suddivise per settore. Nei servizi finanziari (vedi l'infografica qui) le percentuali di leader, promettenti e ritardatari sono risultate simili a quelle dell'indagine complessiva: i leader rappresentano il 14%, i promettenti il 28% e i ritardatari il 58%.

Leader nell'agilità

Dallo studio emergono altri aspetti con cui le società leader dei servizi finanziari favoriscono l'agilità organizzativa:

  • Una percentuale sempre crescente del fatturato proviene dai flussi digitali. Oltre la metà delle società di servizi finanziari prevede che entro tre anni più del 50% del loro fatturato deriverà dai canali digitali. Dato che lo studio è stato condotto verso la fine del 2019, è molto probabile che questa percentuale ora sia ancora più alta, per effetto della pandemia.
  • La strategia digitale è in continua evoluzione. Il 71% degli intervistati ha dichiarato che la propria strategia di crescita tramite l'innovazione digitale è in continua evoluzione.
  • Reattività elevata. Secondo il 63% degli intervistati, la propria azienda è in grado di ridistribuire rapidamente il personale in base alle skill necessarie per cogliere le nuove opportunità che si presentano.
  • Sviluppo professionale tramite la riqualificazione. Il 75% dei leader dei servizi finanziari sostiene che l'acquisizione di nuove skill favorisce maggiormente la crescita professionale dei dipendenti rispetto a una promozione.
  • Accesso agli strumenti digitali. Il 70% degli intervistati sostiene che la propria azienda dispone degli strumenti per misurare la performance delle nuove linee di prodotti e servizi digitali.

 

Le società di servizi finanziari segnalano le tecnologie legacy e la burocrazia come ostacoli principali per l'agilità organizzativa.

 

Ostacoli per il raggiungimento dell'agilità organizzativa

I risultati mostrano che le società di servizi finanziari sono sulla buona strada per costruire l'agilità organizzativa. Tuttavia la nostra ricerca evidenzia anche che molte aziende riconoscono di avere difficoltà con alcuni degli aspetti principali.

Ad esempio, le aziende hanno bisogno di una pianificazione dinamica per reagire rapidamente ai continui cambiamenti del mercato e a potenziali minacce per l'attività. Tuttavia alcune società di servizi finanziari stentano a raggiungere questo obiettivo a causa dell'uso di tecnologie legacy poco flessibili (il che coincide con quanto abbiamo rilevato in altri studi), della diffusione di una cultura aziendale troppo burocratica e della mancanza di personale con skill adeguate.

Poter contare su strutture e i processi agili è fondamentale per costruire l'agilità organizzativa. Tuttavia le società di servizi finanziari segnalano ancora le tecnologie legacy e la burocrazia come ostacoli principali per il raggiungimento di questo obiettivo. Anche la carenza di dati con insight e market intelligence è stata citata come ostacolo importante.

Un altro ostacolo che complica il raggiungimento dell'agilità organizzativa, secondo il 56% delle società di servizi finanziari che hanno partecipato al nostro studio, è la mancanza di indicatori chiave di rendimento (KPI) adatti per l'era digitale.

L'accesso ai dati favorisce la crescita digitale

La trasparenza dei dati nell'intera organizzazione è la modifica più importante che le società di servizi finanziari possono implementare per raggiungere l'agilità organizzativa. Le società di servizi finanziari che hanno partecipato alla nostra indagine hanno ammesso che i dati, pur essendo accessibili in qualche misura, sono spesso chiusi in silo gestiti dai team funzionali oppure non sono aggiornati. Questo aspetto corrisponde alla media complessiva che abbiamo rilevato nel corso dello studio.

Ma i dirigenti delle società di servizi finanziari riconoscono anche che i dati sono la chiave per favorire la crescita digitale: due terzi delle organizzazioni indicano nel libero flusso di informazioni e dati e nella standardizzazione dei processi i due fattori più importanti per un processo decisionale consapevole, mentre per due quinti degli intervistati l'aspetto decisivo è l'accesso completo ai dati nell'intera organizzazione.

In conclusione, le società di servizi finanziari devono integrare l'agilità in tutti gli aspetti del business: solo così potranno raggiungere l'agilità organizzativa di cui hanno bisogno per crescere e prosperare.

Consulta i risultati dello studio "Agilità organizzativa: la chiave per guidare la crescita digitale" o scarica il report completo.